Referendum Costituzionale del 29/03/2020 – Voto degli elettori temporaneamente all’estero

In occasione del referendum costituzionale confermativo del prossimo 29 marzo, gli elettori italiani che si trovino temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche, nonché i loro familiari conviventi, possono votare per corrispondenza. Il requisito necessario è la presenza dell’elettore all’estero per un periodo minimo di almeno tre mesi nel quale ricada la data di svolgimento della consultazione; tale requisito temporale non sussiste per i familiari conviventi.

Per essere ammessi al voto è necessario presentare apposita domanda  entro il 26 febbraio 2020 direttamente al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, utilizzando il modello in allegato; tale domanda potrà pervenire al Comune per posta, telefax, recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato, o per posta elettronica: paola.menetti@comune.monghidoro.bo.it e dovrà essere corredata di copia di un documento di identità dell’elettore.

Si ricorda che il termine del 26 febbraio 2020 è tassativo e non derogabile: oltre tale data le domande non potranno essere accolte e gli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche potranno esercitare il loro diritto di voto solo in Italia.

Vai ad inizio pagina